Castello Gallelli

SALOTTO PONTIFICIO


Tra gli ambienti da visitare certamente il “salotto pontificio”, sito al piano nobile del castello. Il salotto prende il nome sia dalla presenza del grande dipinto raffigurante Papa Martino V Colonna (Genazzano, 25 gennaio 1369 – Roma, 20 febbraio 1431), 206º papa della Chiesa cattolica, parentela acquisita attraverso il matrimonio coi baroni Corsi di Turri e Moggio, che dalla presenza del seggio pontificio (damasco porpora) presente in loco dal 25 novembre 2014 data dell’ingresso dei Gallelli tra i membri della famiglia pontificia, tramite ricezione nel prestigioso collegio dei Parafrenieri Pontifici di Sua Santità (gentiluomini assimilati al collegio dei Sediari Pontifici, di servizio all’interno dell’Anticamera papale).

Una tradizione originariamente riservata ai marchesi di Baldacchino, definizione che indica in concreto alcune antiche famiglie marchionali romane assimilate ai principi nel trattamento (es. titoli di "eccellenza" e "don", quest'ultimo solo ad iniziare dall'800) e nelle precedenze e che hanno tradizionalmente il privilegio di tenere nelle loro sale un baldacchino rosso con poltrona dorata (rivolta verso il muro) per ricevere il Sommo Pontefice (era normale per patrizi romani appartenenti alla "Famiglia Pontificia"), con ai lati l'ombrellino e il cuscino.







Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito Web. Per saperne di più, vai alla pagina sulla privacy.
x
.......